CHIESA DI SANTA MARIA DELLA PESTE – SACRARIO DEI CADUTI

Fu costruita per un voto fatto in seguito alla pestilenza o del 1493 o del 1501, a spese, come attesta l' iscrizione del pavimento, di Paolo Mazzatosta e di un tal Martino conciatore di grano: PAULU MAZZATOSTA – MARTINU CONCIATOR DI GRANO F. e dipinto da quel Paolo Nicolai indicato nella iscrizione: "(PAU)LUS (NI)COLAI PINSIT.
It was built to make a vow after the plague of 1493 or 1501, at the expense, as evidenced by the inscription on the pavement, of Paolo Mazzatosta and of tanner Martino grain: PAULU MAZZATOSTA- MARTINU CONSIATOR DE GRANO F. and is painted by Paolo Nicolai as indicated in the inscription: “(PAU)LUS (NI)COLAI PINSIT”.

CHIESA DI SANTA MARIA DELLA PACE

Fu eretta nel luogo che, nel Medioevo, ospitava un convento di suore terziarie dell’ordine dei Serviti e che nel 1502 venne intitolato a S. Maria della Pace. In origine la struttura si apriva su via del Bottalone.  Solo nel 1667 fu realizzato l’attuale edificio in piazza Luigi Concetti per volere del cardinale Brancacci, nell’area prima occupata dalla chiesa di San Nicola dei Vascellari.

​It was constructed in the place that hosted a convent of nuns of the tertiary order during the Middle Ages and in 1502, it was entitled to Santa Maria della Pace. Originally the structure was opened through Via del Bottalone. The actual building in the Piazza Luigi Concetti, by the wishes of cardinal Brancacci, was only built in 1667, in the area previously occupied by the church of Santa Nicola dei Vascellari.

CHIESA DI SANTA MARIA DELLA CARBONARA

La Chiesa di S. Maria della Carbonara risale al XII secolo, ma purtroppo ha perso la maggior parte degli elementi decorativi di una volta. Fu sede nel medioevo dei templari e nel 500  fu affidata ai Cavalieri di Rodi (divenuti poi di Malta) e proprio a cura del Sovrano Militare Ordine di Malta la chiesa fu restaurata nel 1964. 
The Church of Santa Maria of the Carbonara is situated on the ancient road named Via S. Antonio (located under the bridge of the Cathedral). The church dates back to the 12th century, unfortunately it has lost most of the decorative elements of its time. During the Middle Ages, the church was the headquarter of the Templars, and in the XVI century was entrusted to the Rodi’s Knights (who later became the knights of Malta). The church was restored in 1964 by the sovereign military order of Malta. 

CHIESA DI SANTA MARIA DELLA SALUTE

La chiesa venne costruita per volontà del committente Maestro Fardo di Ugolino di Uffreduccio. Notaio e terziario francescano. Viterbese, seguì gli insegnamenti di S. Francesco d’Assisi nella città di Viterbo durante la metà del 1300.

The church was built by the master developer Master Fardo di Ugolino of Uffreduccio. Notary and Franciscan tertiary. He was born in Viterbo, followed the teachings of St. Francis of Assisi in the city of Viterbo during the middle of the 1300s.

CHIESA DI SANTA MARIA DEL PARADISO

La chiesa, posta all’esterno delle mura, sorge nell’area dell’antico vico Soffiano. Le prime notizie sul complesso monastico intitolato a S. Maria del Paradiso (appellativo congiunto inizialmente al nome della Vergine Santissima) risalgono al 1268, quando era officiata da un gruppo di monaci Cistercensi, in dipendenza della potente abbazia di Farfa.
 
The church, outside of the wall, is in the area of the ancient vico Soffiano. The first mention of the monastery complex dedicated to Saint Maria del Paradiso (Initially, it included the Blessed Virgin in the title). It dates back to 1268 when it was officiated by a group of Cistercian monks, depending on the powerful abbey of Farfa.

CHIESA DI SAN PAOLO AI CAPPUCCINI

​L’inizio dei lavori della chiesa di San Paolo a Viterbo coincide con la costruzione del convento che risale al 6 novembre 1589.
La chiesa venne consacrata l’8 febbraio 1615 dal cardinale Tiberio Muti, come testimonia la lapide posta sopra la bussola della porta d’ingresso.
 

Orari Sante Messe   feriali: 7.00 – 18,30;   festive: 8,00 – 10,30 – 18,30.

Info: Tel: 0761 321945 – E-Mail:  cappuccini.viterbo@libero.it

CHIESA DI SAN GIOVANNI DECOLLATO O DI SANTA MARIA DELLA GINESTRA

La chiesa di San Giovanni Decollato presenta una pianta a croce latina, con due ingressi, uno su via del Lazzaretto e l’altro su via S. Giovanni Decollato, fondamentale strada  di comunicazione già a partire dal XVI secolo  che metteva in collegamento porta Faul con il quartiere di San Faustino. 

The church of San Giovanni Decollato has a Latin cross structure, with two entrances, one on Via del Lazzaretto and the other on Via S. Giovanni Decollato, an essential street of communication since 16th Century, which connected Porta Faul to the area of San Faustino.  

Facciata Crocetta

CHIESA DI SANTA MARIA IN POGGIO (DETTA DELLA CROCETTA)

Una pergamena con un atto di compravendita risalente al 1076 testimonia le origini antichissime della piccola chiesa di Santa Maria del Poggio. Qui trovò la prima sepoltura il corpo di Santa Rosa, trasferito successivamente nel santuario oggi a lei dedicato.

A piece of parchment paper shows a purchase dating back to 1076, testifying the origins of the small church of S. Maria del Poggio. The body of Santa Rosa was first buried here and was later transferred to the sanctuary dedicated to her.

CHIESA DI SANTA MARIA DELLA VERITA’

L’edificio, unitamente ad un complesso monastico, nasce agli inizi del XIII secolo articolato su una icnografia a croce latina coperta da un semplice tetto a vista sostenuto da capriate.

This building and its foundation was originally dedicated to Saint. Macario, but according to hearsay and without documentation to prove otherwise, it was founded by regular Premonstratensian monks in XIII century.